Fashion & StyleLifestyle

San Valentino: come preparare la serata perfetta

Manca meno di una settimana a San Valentino. Ormai da tempo nelle vetrine dei negozi si respira “l’amore”.. Palloncini a forma di cuore, cioccolatini, frasi romantiche.. Oserei dire che, dopo la frase “a Natale siamo tutti più buoni” vince “A San Valentino, dillo con un bacio”..

ricordando la pubblicità di una nota marca di cioccolatini.. Anche se Cupido negli ultimi anni si è dovuto cercare un secondo lavoro,

messo all’angolo da razionalità e vita frenetica, checché se ne dica, ad ogni donna o uomo innamorato fa piacere ricevere un pensiero o un biglietto il 14 Febbraio.

Con l’avvicinarsi di una ricorrenza come San Valentino, proviamo a riscoprire l’emozione che dà un piccolo gesto, fatto col cuore.

Qualunque donna adora essere corteggiata, con piccole attenzioni, ma sono sicura che anche ai maschietti facciano piacere alcune coccole, anche a quelli che si ostinano ad affermare il contrario.

Vi basterà guardarvi intorno per trovare qualcosa che faccia al caso vostro, o se è il tempo a mancarvi, potreste farvi aiutare da una professionista del settore, (come la sottoscritta) che renda speciale quei momenti allestendo per voi uno scenario romantico.

Non sarebbe male far trovare la cena pronta alla vostra dolce metà (invece di lamentarvi di essere ancora a digiuno al suo rientro dal lavoro), per qualche ricetta originale non dovrete far altro che premere qui

Apparecchiate a dovere, tirate fuori il servizio delle grandi occasioni così che lei possa sentirsi davvero importante, mettete un bel candelabro come centro tavola e perchè no, spargete qua e la sul tavolo qualche petalo di rosa, (personalmente adoro tutto ciò che luccica, quindi aggiungo sempre ai miei allestimenti qualche pietra che darà un tocco “sparkle” alla vostra tavola) scrivete un biglietto carino, uno di quelli che sicuramente non scrivete da tempo (maledetto whatsApp!!), e fateglielo trovare all’entrata di casa:
su questo biglietto le chiederete di indossare per voi un abito elegante, (ma specificatele che per voi è bella anche vestita da casalinga).

Create tutta l’atmosfera di un perfetto appuntamento nel migliore dei ristoranti, ma ambientato a casa vostra.
Per una volta la vostra donna non penserà che abbiate voluto risparmiare, ma vedrà in voi l’uomo di cui si è innamorata! (Parola mia).
Voi nel frattempo avrete messo la vostra canzone come sottofondo, se non ne avete una date uno sguardo alla playlist che propone la nostra blogger PamT, per la sera di San Valentino, ci sarà di sicuro qualcosa di vostro gradimento!
e mentre la cena è quasi pronta e lei si è fatta bella per voi, starete stappando una buona bottiglia (quella che da un po’ aspettava l’occasione giusta per essere messa in fresco).

Fate un brindisi alla bella serata che sicuramente passerete insieme.. da qui per voi sarà tutto in discesa!

Anche se quello che porterete in tavola non prenderebbe premi o stelle Michelin, per lei quella sera, sarete il più grande degli chef!

Ma facciamo insieme un passo indietro, per dare uno sguardo a cosa realmente sia cambiato negli ultimi anni.

Qualcosa nella nostra società ultramoderna, fatta di relazioni più virtuali che umane, dall’apparenza che ha preso largamente il sopravvento sulla sostanza, sembra volerci dire il contrario.
Pare che alle donne piacciano, o meglio, siano sempre piaciuti i tipi “belli e solitari”, si, quelli definiti “belli e impossibili”.
Il perché resta ancora un’incognita, anche se umanamente si è sempre attratti da quello che non ci somiglia e che proprio perché difficile da conquistare lo vogliamo a tutti i costi! (Meravigliosa contraddizione visto che, una volta accasato, il tal belloccio si tramuterebbe in un uomo addomesticato e snaturato).

La storia ci insegna che le fanciulle aspettino il principe azzurro e alcune di esse sono disposte ad aspettarlo per sempre.
Il principe prima o poi arriva.. di solito nella maggior parte delle storie piuttosto poi che prima (a meno che non ci si chiami Cenerentola o Pretty Woman) e anche in rari casi compare dopo essersi dedicato a tutte le altre attività che impone la tradizione: uccidere draghi, scoprire tesori, conquistare altri regni.. (nella realtà dopo aver passato gli ultimi dieci anni tra un apericena e un happy hour).

La realtà sembra un po’ distante dalla storia in questo periodo, in cui sempre più donne si fanno avanti con l’uomo su cui poggiano lo sguardo, e anche se si fanno ancora a volte i conti con i pregiudizi verso l’emancipazione femminile vediamo sempre più fanciulle prendere iniziative e fare proposte a quello che una volta era il sesso forte con il benestare di quest’ultimo.

Grazie al cielo però, esiste ancora una piccola percentuale di uomini che sono “solitari” non per scelta, magari un pò sfigati ma che ancora crede di avere una chance in amore anche quando i fatti sembrano dirgli il contrario.

Quello che personalmente credo è che col passare del tempo ognuno di noi abbia bisogno di qualcuno accanto. Dall’uomo di potere alla casalinga, dalla donna manager al più incallito sciupafemmine, arriva il giorno in cui tutti, nessuno escluso, sentiamo il bisogno di una persona che ci faccia sentire speciali. Smentendo tutte le cavolate scritte sui social, durante le serate in cui i nostri selfie in discoteca sembrano urlare la nostra gioia di essere liberi e single!

“Amore” è una parola grossa, e fa paura, ma non è impossibile da trovare, almeno proviamoci!

 

Melissa Sanapo

Wedding & Event planner

Melissa Sanapo